museo del risorgimento

Museo del Risorgimento

E’ stato riaperto al pubblico in occasione delle celebrazioni per il 150° anniversario dell’Unità d’Italia. Il Museo con le sue tele, ritratti, collezioni d’armi, e attraverso numerosi documenti dell’Archivio Storico Comunale, testimonia la partecipazione di Salemi al processo di unificazione e all’ingresso di Garibaldi e dei Mille in Sicilia.

Costituito nel 1960, in occasione del centenario dell’arrivo di Giuseppe Garibaldi a Salemi, nella ricorrenza del 150° dell’Unità d’Italia – Salemi capitale – il Museo del Risorgimento riapre, all’interno dei prestigiosi locali dell’ex collegio dei Gesuiti, con nuovi allestimenti riproponendo le vicende che a partire dalla rivoluzione del 1848 hanno portato alla nascita di uno Stato unitario nella forma di Monarchia costituzionale guidata da Vittorio Emanuele II.

Il Museo del Risorgimento dunque viene ora diviso in due sezioni, il 1848 e il 1860 all’interno delle quali sono esposti in maniera organica le fonti documentarie tratte dall’Archivio Storico Comunale di Salemi, che evidenziano il ruolo fondamentale avuto dalla città di Salemi e dai suoi concittadini che hanno partecipato con ruoli e funzioni diverse al percorso risorgimentale e all’ingresso il 14 maggio 1860 di Giuseppe Garibaldi e dei suoi “picciotti” in città, dove non a caso, viene proclamata la Dittatura in nome di Vittorio Emanuele II Re d’Italia.

Il Museo è arricchito da una collezione di sciabole, fucili, baionette, trizzalore del periodo e da tele raffiguranti alcuni dei “picciotti” salemitani che si unirono a Garibaldi accompagnandolo nella sua impresa. Presenti anche alcune tele di “decurioni” che con deliberazione del Consiglio civico del 14 maggio 1860, nell’aderire alla causa nazionale, con l’unanimità di voti manifestarono al Generale Giuseppe Garibaldi riconoscenza per avere spontaneamente assunto …la difesa della Sicilia, e di pregarlo a volere prendere la Dittatura del paese per assicurarne l’ordine e la libertà, cacciando i satelliti del dispotismo Borbonico.

Ex Colleggio dei Gesuiti –

via Francesco d’Aguirre – 91018 Salemi

Tel +39 0924 982376
www.living.cittadisalemi.it

Orari di apertura: lunedì/sabato

10.00/13.00 – 16.00/19.00

Biglietto: intero € 5,00

ridotto gruppo (minimo 20 persone) € 3,00
scolaresche e resindeti €2,00

Condividiamo l’arte